coppia abbracciata

La prevenzione è importante!

Richiedi un check-up gratuito

CHECK-UP GRATUITO!
CHECK-UP GRATUITO!

Sbiancamento denti laser

Sbiancamento denti laser
Lo sbiancamento denti è un trattamento molto richiesto nel campo dell'estetica dentale ed è una procedura efficace e innocua, i cui risultati sono visibili praticamente dal primo giorno.

Per questo motivo, esiste una vasta offerta sul mercato - nelle farmacie o attraverso la rete - di trattamenti ambulatoriali che promettono risultati notevoli solo usando l'agente sbiancante.

In questo articolo ti diremo in cosa consiste nello sbiancamento denti laser vantaggi per l'estetica del tuo sorriso.

Cos'è lo sbiancamento denti laser?

Questo tipo di intervento si basa sull'uso della lampada in clinica per migliorare l'azione dell'agente sbiancante.

Svantaggi dello sbiancamento dentale

Oggi, i professionisti preferiscono optare per lo sbiancamento denti con fotoattivazione o la lampada a luce fredda. La procedura seguita dai dentisti in entrambe le procedure è molto simile. La differenza tra i due sta nella sorgente luminosa che viene applicata nella sessione della lampada.

Il vantaggio principale dello sbiancamento dei denti con fotoattivazione è che viene utilizzata una luce a LED per questo, che provoca meno disagio in termini di sensibilità dei denti.

Tuttavia, a questo proposito, ti consigliamo di fare attenzione: la concentrazione di perossido di idrogeno - una composizione di prodotti sbiancanti - non può essere maggiore, per legge, di 0,1 in questi prodotti offerti online. E, per questo motivo, non sono efficaci.

Inoltre, dovresti essere consapevole che lo sbiancamento denti laser è una procedura dentale e come tale deve essere controllata da uno specialista qualificato.

Ma qual è la procedura che uno specialista segue quando si occupa di sbiancamento dei denti della lampada a luce fredda?

Sbiancamento dei denti con fotoattivazione passo dopo passo

Gli specialisti non si stancano di enfatizzarlo: lo sbiancamento dei denti è un trattamento dentale e, come tale, deve essere supervisionato da uno specialista.

Per questo motivo, se vuoi migliorare l'estetica del tuo sorriso con lo sbiancamento dentale, il primo passo che dovresti fare è andare a un controllo dentistico da un dentista.

Lo sbiancamento dei denti è inoltre scoraggiato fintanto che non hai una bocca sana. Per questo motivo, qualsiasi malattia parodontale -periodontite o gengivite- o altre condizioni orali come carie o fratture dentali devono essere trattate per prime.

Una volta eseguiti i diversi trattamenti igienizzanti, è possibile avviare la procedura.

In primo luogo, verrà effettuata una pulizia orale professionale o la profilassi. In questo modo, rimuoveremo efficacemente tutto il tartaro e l'accumulo di batteri dalla bocca e potremo eseguire la sessione con una lampada in bocca disinfettata.

Successivamente, il paziente assisterà alla sessione della lampada nella clinica.

Durante questo, lo specialista prenderà una serie di fotografie che serviranno come registrazioni iniziali. In questo modo, sarai in grado di conoscere il colore dello smalto prima di iniziare il trattamento.

Quindi posizionerà i separatori nella bocca del paziente e isolerà le gengive usando un gel polimerizzante.

Questa protezione è di grande importanza, poiché il contatto dell'agente sbiancante con la mucosa può causare abrasioni e irritazioni.

Come viene fatto lo sbiancamento denti laser

- Isolamento per lo sbiancamento dei denti

- L'agente sbiancante verrà quindi posizionato sulla superficie del dente e la lampada a luce fredda verrà posizionata correttamente in due cicli di 10 minuti ciascuno.

- Al termine di questo periodo, le superfici dentali verranno accuratamente pulite per rimuovere efficacemente tutte le tracce di prodotto sbiancante e gel polimerizzante.

Vantaggi dello sbiancamento denti laser: il trattamento combinato

Lo sbiancamento denti con laser - attualmente sostituito dalla lampada a luce fredda - come ulteriore anello di ciò che è noto come sbiancamento combinato.

Questa procedura sostiene la combinazione dell'azione di due kit ambulatoriali di stecche realizzati su misura della bocca del paziente con una sessione di lampada nella clinica.

Il processo di sbiancamento denti laser combinato avviene secondo una procedura standard: ve ne parliamo di seguito.

Dopo uno studio iniziale della bocca, verranno prese delle impronte dalla bocca del paziente per realizzare stecche personalizzate.
Durante l'appuntamento successivo, il paziente riceverà il primo kit di stecca ambulatoriale. Lo specialista spiegherà al paziente il modo corretto di collocare in esso l'agente sbiancante e le ore in cui deve essere applicato affinché il trattamento sia efficace, generalmente durante le ore di sonno. Dopo 15 giorni, il paziente si recherà in studio per la sessione con la lampada e per la consultazione. A questo appuntamento, il paziente riceverà anche il secondo kit ambulatoriale.

Dopo due settimane, il paziente parteciperà poi a un ultimo appuntamento in cui lo specialista verificherà il corretto corso della procedura.
Generalmente, una sessione con lampada è sufficiente per ottenere i risultati desiderati. Tuttavia, a volte è necessario convocare il paziente per una seconda sessione, specialmente in casi di colorazione molto intensa.

L'azione della lampada esalta l'agente sbiancante, riuscendo a schiarire il colore dello smalto e ottenere così un sorriso più estetico.

A questo proposito, dovresti sapere che lo sbiancamento dentale combinato ha numerosi vantaggi per l'estetica del tuo sorriso:

- è una procedura innocua, veloce e minimamente invasiva
- i risultati si possono ottenere e vedere concretamente fin da subito
- grazie all'uso della lampada a luce fredda, si ottengono risultati migliori e la loro durata si prolunga nel tempo.

Ma lo sbiancamento dei denti può causare danni ai denti?

Svantaggi dello sbiancamento dei denti con lampada a luce fredda

A questo proposito, non possiamo affermare che lo sbiancamento dei denti con fotoattivazione presenti qualche svantaggio. Tuttavia, ci sono due diversi aspetti da tenere a mente: prima di tutto, è normale mostrare una certa sensibilità dentale durante e dopo la procedura. Inoltre, dovresti sapere che nei casi di colorazione molto intensa, ad esempio a causa dell'assunzione di alcuni farmaci come quelli a base di tetracicline o con denti devitalizzati, lo sbiancamento dei denti è inefficace. In questi casi, lo specialista in estetica dentale raccomanderà al paziente altri trattamenti estetici per ottenere ottimi risultati per il loro sorriso, come il posizionamento di faccette o lo sbiancamento dentale interno.

Lo sbiancamento denti laser è doloroso?

Come abbiamo precedentemente commentato, lo sbiancamento denti tramite laser è una procedura completamente innocua che ha effetti immediati sull'estetica del sorriso.

Pertanto, non danneggia i denti né ha alcun tipo di controindicazione. Tuttavia è vero che, come accennato poco fa, durante la procedura o nei primi giorni dopo la conclusione, è comune avvertire una certa sensibilità dentale, soprattutto assumendo bevande o cibi particolarmente caldi o freddi.

A questo sintomo, non dovresti essere allarmato: questa sensazione si attenuerà in modo naturale in un breve periodo di tempo.

Sbiancamento denti laser: quanto dura?

Una volta eseguito lo sbiancamento, la durata dei risultati dipenderà dall'igiene e dalla routine e dalle linee guida per l'alimentazione del paziente. Dovresti infatti sapere che ci sono alcuni alimenti che contribuiscono alla colorazione dello smalto dei denti. Questo è il caso di bevande come vino rosso, tè, caffè e cibi come frutti rossi.

Inoltre, altre abitudini come il fumo hanno un impatto negativo sulla conservazione del bianco del tuo sorriso.

Per questo motivo, possiamo affermare che un paziente che ha una buona routine di igiene dentale e non è un fumatore vedrà come i risultati dello sbiancamento dei denti possono durare per tutta la vita.

Per fare questo, è necessario però anche sottoporsi periodicamente al mantenimento dello sbiancamento dei denti. Come? Utilizzando un kit ambulatoriale di stecche in cui il paziente deve posizionare il gel sbiancante da applicare sui propri denti. Per essere efficace, è necessario utilizzarlo a casa durante le ore di riposo, per 15 giorni.

Tenete presente, poi, che la prevenzione quotidiana è notevolmente più economica dello sbiancamento dentale. In generale, realizzare un trattamento sbiancante è generalmente raccomandato ogni 5 anni. Tuttavia, questa periodicità dipenderà sia dai gusti che dalle abitudini del paziente: pulizia orale, alimentazione, ecc.
Sbiancamento denti laser