coppia abbracciata

La prevenzione è importante!

Richiedi un check-up gratuito

CHECK-UP GRATUITO!
CHECK-UP GRATUITO!

Collutorio igiene orale

Collutorio igiene orale
Il collutorio igiene orale è un’aggiunta molto importante per la nostra salute e a seconda della sua composizione ha obiettivi diversi. Questo è un complemento alla spazzolatura. Ecco perché, proprio in questo nuovo articolo, abbiamo deciso di spiegarvi dettagliatamente come utilizzare al meglio un collutorio igiene orale, come scegliere quello adatto e quale tipologia di spazzolino è meglio utilizzare.

Esiste una grande varietà di collutori, in base alle esigenze di ciascun paziente. Ti diciamo cosa sono e come usare correttamente un collutorio per l’igiene orale.

Collutorio igiene orale: le varie tipologie

- Clorexidina 0,2% o 0,12%
La clorexidina è un buon antisettico che può uccidere i batteri nella cavità orale con una persistenza nel tempo in bocca. Per questo, si consiglia di non mangiare fino a 2 ore dopo il risciacquo. Si potrebbe dire che è il miglior collutorio per gengivite e parodontite nella sua fase acuta. Questo, però, non significa assolutamente che sia l'unico: scopriamo gli altri!

- Clorexidina 0,05% combinata con cetilpiridina cloruro (CPC)
È usata per il trattamento continuo di gengivite e parodontite e non provoca macchie.

- Triclosan
È un ottimo collutorio igiene orale, antisettico con un leggero potere antinfiammatorio che viene utilizzato nella gengivite per il trattamento a lungo termine. Inoltre, come il precedente, anche questo non provoca macchie.

- Hexetidina
È un antisettico con una capacità d'azione inferiore rispetto alla clorexidina e che in linea di principio riteniamo possa essere sostituito con clorexidina 0,05% o triclosan per l'uso quotidiano.

- Fluoruro
Il fluoruro è ampiamente utilizzato in diverse concentrazioni per ridurre la carie e ha una lunga e comprovata “esperienza” nella prevenzione. Esistono collutori di questo tipo per uso settimanale o quotidiano. Davvero un'ottima soluzione, questa: ve la consigliamo vivamente!

- Acido ialuronico
Viene utilizzato principalmente per la riparazione di tessuti gengivali e mucose, per risolvere piaghe da masticazione, dopo interventi chirurgici e contro le erosioni. Ha un alto potere di riparazione dei tessuti molli.

- Nitrato di potassio
Il nitrato di potassio nei collutori viene utilizzato come desensibilizzante, cioè per ridurre la sensibilità del dente agli stimoli termici. Questo composto riduce la trasmissione nervosa attraverso il cambiamento ionico delle membrane nervose del nervo dentale.

- Aloe Vera
Ultimamente questo prodotto viene utilizzato per i pazienti che hanno la Xerostomia, cioè secchezza delle fauci, correlata a qualsiasi causa, dovuta a farmaci, patologie o età.

Collutorio igiene orale: con o senza alcol?

Un dubbio su risciacqui o collutori riguarda la presenza o meno di alcol. Questo dilemma riguarda molti dei nostri lettori, che ci hanno scritto proprio in merito alla questione. Vediamo allora di fare chiarezza su questo argomento.

L'alcol in generale è legato alla possibilità di portare un cancro alla bocca. Sebbene la relazione diretta tra i collutori alcolici e il cancro della bocca abbia alcune controversie, ciò che è evidente è che sono irritanti della mucosa orale e oggi l'offerta di collutori non alcolici è così ampia che non raccomandiamo l'uso di collutori con alcool.

Come dovrebbe essere usato un collutorio igiene orale

Prima di tutto, dovrebbero essere usati in base all'indicazione e, quindi, trattare il problema orale che abbiamo. Prima di utilizzare qualsiasi collutorio destinato all'igiene orale, è necessario utilizzare uno spazzolino da denti per rimuovere la placca batterica dalla superficie del dente e dalle gengive.
Si consiglia di non mangiare fino a due ore dopo l'uso del risciacquo.

Raccomandazioni finali

L'igiene orale si basa sulla spazzolatura e una spazzolatura corretta è essenziale per una corretta igiene orale. Ricordate, però, che il collutorio igiene orale è un aiuto, non un sostituto.
Questo è importante perché, dato il comfort dei risciacqui, ci sono pazienti che sostituiscono la spazzolatura con l'uso dei collutori.
L'uso del collutorio si basa sul problema orale che il paziente ha ed è fondamentale il suo uso corretto nel tempo e nel modo di "consumarlo". Prendi in considerazione gli effetti collaterali di ciascuno di essi.

Un’ultima raccomandazione però: a prescindere da come ti lavi i denti e dal tuo utilizzo del collutorio per l’igiene orale, cerca di recarti nel tuo studio dentistico di fiducia almeno due volte all’anno, per effettuare una visita di check up in cerca di potenziali problemi. Prevenire è meglio che curare, soprattutto se si parla di igiene dentale!
Collutorio igiene orale