coppia abbracciata

La prevenzione è importante!

Richiedi un check-up gratuito

CHECK-UP GRATUITO!
CHECK-UP GRATUITO!

Igiene orale

Igiene orale
Igiene orale: perché è importante prendersene cura?

Una buona igiene orale fornisce una bocca che appare in ottima salute, nell'aspetto ma anche dal punto di vista olfattivo. Il suo obiettivo è quello di eliminare il biofilm orale o la placca batterica e i suoi effetti dannosi su denti e gengive. Per questo, è molto importante utilizzare una corretta tecnica di spazzolatura e usare altri accessori complementari per l'igiene orale, come filo interdentale e collutorio.

Ciò significa che:
I tuoi denti sono puliti se non ci sono detriti alimentari, sicuramente tra i sintomi di una scarsa igiene orale.
Le gengive hanno un colore rosa e non fanno male (o non sanguinano) durante la spazzolatura o l'uso del filo interdentale.
L'alitosi non è un problema costante.
Se le gengive fanno male o sanguinano durante la spazzolatura o l'uso del filo interdentale o se soffri di alitosi persistente, visita il tuo dentista. Sono sintomi di una scarsa igiene orale.
Il tuo dentista o igienista ti aiuterà a sviluppare buone tecniche di igiene orale e ti insegnerà a rilevare le aree che richiedono particolare attenzione durante la spazzolatura e l'utilizzo del filo interdentale.

Come viene praticata una buona igiene orale?

Una delle cose più importanti che puoi fare per denti e gengive è mantenere una buona igiene orale. I denti sani, infatti, non solo danno alla tua persona un bell'aspetto e la fanno sentire bene, ma le permettono di parlare e mangiare correttamente. Una buona salute orale è importante per il tuo benessere generale, sia fisico che mentale.
Le cure preventive quotidiane, come spazzolatura, filo interdentale e collutorio, prevengono ulteriori problemi ed è meno dolorosa e meno costosa rispetto ai trattamenti per un'infezione che è stata lasciata progredire.
Negli intervalli tra le visite regolari dal dentista, ci sono alcune semplici linee guida che ognuno di noi può seguire per ridurre significativamente lo sviluppo della carie, delle malattie gengivali e di altri problemi dentali:
- Spazzola accuratamente, utilizza il filo interdentale e sciacqua la bocca almeno due volte al giorno.
- Segui una dieta equilibrata e riduci la quantità di cibo assunta durante i pasti
- Utilizzare prodotti dentali al fluoro, incluso il dentifricio
- Usa i collutori al fluoro se il tuo dentista ti dice di farlo.

L'igiene, in generale, è uno dei modi principali per preservare la nostra salute. Nella vita quotidiana (generale), non dovremmo dimenticare l'igiene orale, che non è altro che la cura della nostra bocca in tutte le fasi della vita, poiché non farlo porta di solito più complicazioni e / o malattie. Per questo motivo, approfondiamo ora il discorso sulla spazzolatura, fondamentale per un’igiene impeccabile a livello orale.

La migliore tecnica di spazzolatura per denti puliti e in salute

Esistono in realtà diverse tecniche di spazzolatura, ma non tutte possono essere adatte a te, poiché ciò è determinato dalla morfologia della dentatura, dalla destrezza manuale del paziente, ecc. La tecnica di spazzolatura consigliata è quella che consente la rimozione del biofilm orale o della placca batterica in modo confortevole, in un tempo ragionevole e senza causare alcun tipo di lesione ai tessuti della bocca.
La tecnica che evidenziamo qui è la tecnica dei bassi, poiché questa è la più nota e consente di eliminare i batteri che si trovano ai margini delle gengive, causando malattie gengivali. Questa tecnica consiste nell'inclinare la spazzola di 45 ° tra il dente e la gengiva, in modo che i filamenti siano a contatto con il margine gengivale e coprano due o tre denti. È conveniente eseguire movimenti vibratori o circolari molto piccoli con l'impugnatura senza pressione e senza che i filamenti si muovano dalla loro posizione sulla gengiva. Sui denti anteriori, sul lato linguale, deve essere fatto con il pennello posizionato verticalmente. Quando si sceglie il proprio spazzolino da denti, è meglio che le dimensioni della testa non siano molto grandi e che i filamenti siano medi o morbidi, per adattarsi meglio alla forma dei denti e che non sono abrasivi.

È importante inoltre cambiare lo spazzolino ogni 2-4 mesi circa, a seconda dell'usura che presenta. Uno spazzolino usurato non rimuove correttamente la placca batterica e può anche danneggiare le gengive. Se utilizziamo uno spazzolino elettrico, dobbiamo ricordare che ha già movimento e che, quindi, dobbiamo cambiare le superfici molto lentamente e possiamo persino imitare una tecnica di spazzolatura convenzionale, purché l'intestazione lo consenta.
Per avere denti puliti (spazi interprossimali), utilizzeremo filo interdentale (noto anche come filo interdentale o nastri) o, se gli spazi sono ampi, spazzole interprossimali. È molto importante pulire queste aree almeno una volta al giorno, poiché rappresentano il 40% delle superfici dentali. Pertanto, se non utilizziamo filo interdentale o spazzole interprossimali, lasciamo quasi la metà della bocca non pulita.

Allo stesso modo, ci sono speciali pulitori o raschietti per lingua, che facilitano la pulizia della lingua. In linea generale, la lingua deve essere pulita con un movimento dalla parte anteriore a quella anteriore per trascinare detriti alimentari, cellule sfaldate, muco, batteri, ecc.
Infine, un altro complemento molto utile per l’igiene orale sono i cosiddetti irrigatori orali. L'applicazione diretta di un getto d'acqua o collutorio aiuta ad eliminare batteri e detriti organici depositati su denti, gengive e luoghi difficili da raggiungere. L'esecuzione di risciacqui per bocca aiuta anche a raggiungere l'igiene orale completa, riducendo efficacemente la placca batterica.

Controlla il consumo di cibi zuccherati. Idealmente, evita di consumarli, ma se vengono consumati, è importante lavarsi i denti in seguito. Infine, ricorda di andare regolarmente dal dentista, almeno 1-2 volte l'anno, in cui fare una pulizia completa e professionale e curare la salute della bocca al meglio.