coppia abbracciata

La prevenzione è importante!

Richiedi un check-up gratuito

CHECK-UP GRATUITO!
CHECK-UP GRATUITO!

Pulizia denti ogni quanto

Pulizia denti ogni quanto
La maggior parte degli adolescenti sa che spazzolare i denti correttamente e il filo interdentale possono prevenire le carie, ma sapevi che spazzolare troppo forte può danneggiare lo smalto dei denti? Continua a leggere per saperne di più sulla tua salute dentale, sul perché è importante prendersi cura di denti e gengive e su ogni quanto effettuare la pulizia dei denti. Se parliamo di pulizia denti ogni quanto eseguirla, come e quante volte al giorno, queste sono tutte cose importanti da sapere.

Pulizia denti ogni quanto? L'importanza di lavarsi i denti

Lavarsi i denti e usare il filo interdentale rimuove la placca, che è la principale causa di carie e malattie gengivali. Sapere ogni quanto effettuare la pulizia denti è determinante per mantenere il cavo orale sempre in buona salute e per evitare le conseguenze negative della cattiva igiene orale. Non lavarsi i denti spesso e correttamente infatti comporta un accumulo di placca sui denti che, se trascurato, può trasformarsi in tartaro. Ricordiamo che il tartaro non può essere rimosso con la normale igiene orale con spazzolino e filo interdentale, per rimuoverlo si dovrà andare da un dentista professionista. Insomma, sapere ogni quanto eseguire la pulizia denti fa la differenza nell’ambito della prevenzione di patologie orali.

Cosa sono la placca batterica e il tartaro

La placca batterica è il macinato alimentare che copre i denti. Se non rimuovi la placca batterica ogni giorno lavandoti i denti, può indurirsi e diventare tartaro. Il tartaro è un sedimento duro che si forma sui denti ed è più difficile da rimuovere rispetto alla placca, ma può essere rimosso durante una visita dal dentista. Se la placca batterica non viene rimossa, può causare malattie gengivali. Bisogna quindi sapere ogni quanto fare la pulizia dei denti, ovvero dopo ogni pasto e almeno tre volte al giorno. Oltre a sapere la pulizia denti ogni quanto farla, devi poi sapere che oltre ad utilizzare lo spazzolino si dovrà usare anche il filo interdentale e un collutorio.

Pulizia denti ogni quanto: come devo lavarmi i denti?

Si può usare un orologio con una lancetta dei secondi per abituarti a lavarti i denti per 2 minuti (ogni volta che ti lavi i denti). Bisognerebbe utilizzare uno spazzolino a setole morbide, normale o elettrico, e spazzolare in modo molto delicato. Una spazzolatura troppo dura infatti potrebbe rimuovere lo smalto dentale esponendo la dentina. Oltre a sapere ogni quanto fare la pulizia denti bisognerà anche non dimenticarsi di lavare la lingua così da contrastare le cause dell’alito cattivo.

Cosa causa l'alitosi?

L'alitosi si verifica quando il cibo si blocca tra i denti. Quando il cibo viene triturato, questo rilascia batteri. Anche i fumatori hanno più probabilità degli altri di soffrire di alitosi ma una buona igiene orale e sapere esattamente quando fare lapulizia dentipotrà aiutare a contrastare gli effetti negativi di questa patologia. L’alitosi infatti è una vera e propria patologia che colpisce i pazienti anche per quanto riguarda l’autostima.

Perché è importante il filo interdentale?

Sapere ogni quanto fare la pulizia denti è importante ma bisognerà anche sapere come usare al meglio il filo interdentale. Il filo interdentale rimuove effettivamente la placca batterica dalla linea gengivale e tra i denti, aree non raggiunte dallo spazzolino da denti. Utilizzarlo con continuità aiuta a eliminare l’alitosi e a rimuovere le particelle di cibo tra i denti che lo spazzolino non riesce a rimuovere. Non solo, la pulizia con filo interdentale aiuta a prevenire carie e malattie gengivali rimuovendo la placca. Se è chiaro come fare la pulizia dei denti allora si avranno maggiori possibilità di evitare l’insorgenza futura di una vasta gamma di disturbi, potenzialmente anche gravi. Parlando di pulizia denti ogni quanto usare il filo interdentale può fare la differenza. Ricordiamo che anche usarlo troppo spesso potrebbe avere degli effetti negativi da non trascurare.

Cosa posso fare per prevenire l'alitosi?

La maggior parte degli adolescenti non sa che usare mentine e collutori è solo un modo temporaneo per controllare l'alitosi. Sciacquare la bocca con acqua dopo aver lavato i denti e usare il filo interdentale può essere davvero più efficace. Nella maggior parte dei casi, l'alitosi può essere migliorata solo se si continua l'igiene dentale e non si fuma. Si consiglia per prevenire l’alitosi di lavarsi i denti almeno tre volte al giorno per due minuti, dopo colazione e prima di andare a dormire. Non si dovrebbe ovviamente nemmeno fumare o masticare tabacco. Il fumo produce alitosi e può portare a malattie gengivali. Fumare e masticare tabacco comporta anche il rischio di contrarre il cancro orale. Se non riesci a spazzolare i denti dopo ogni pasto, masticare una gomma senza zucchero può aiutare a rimuovere il cibo lasciato dopo aver mangiato. Sapere esattamente ogni quanto fare la pulizia dei denti aiuta a combattere concretamente l'alitosi.

Pulizia denti ogni quanto andare dal dentista?

Insomma, sapere ogni quanto fare la pulizia dei denti è di vitale importanza se si tiene alla buona salute del proprio cavo orale. Inoltre non si deve pensare che le carie siano una patologia tutto sommato gestibile in quanto potrebbe causare problemi di salute anche gravi come problemi al cuore. Il consiglio è quello di prenotare almeno due volte all’anno una visita presso il proprio dentista per eseguire una seduta di pulizia professionale. In questo modo si potrà fare riferimento al dentista per sapere ogni quanto fare la pulizia dei denti e capire se lo si sta facendo nel modo corretto. Sapere per la pulizia denti ogni quanto andare dal dentista è importante proprio per rimuovere il tartaro accumulato sui denti che non si può togliere con lo spazzolino.
Pulizia denti ogni quanto