coppia abbracciata

La prevenzione è importante!

Richiedi un check-up gratuito

CHECK-UP GRATUITO!
CHECK-UP GRATUITO!

Bruxismo notturno e diurno

Bruxismo notturno e diurno
Se ti alzi spesso con mal di testa o senti di non aver riposato bene e hai anche dolore alla mascella, è molto probabile che tu faccia parte di quel 20% della popolazione che soffre di bruxismo notturno e diurno. Già dal nome, potrete capire che questa patologia può verificarsi sia durante il giorno che di notte, mentre dormiamo. In quest'ultimo caso, molto frequente, parleremo esclusivamente di bruxismo notturno. Ma cerchiamo di capire meglio come funziona, perché avviene e come si può curare.

Il bruxismo notturno che diurno è una patologia che porta inconsciamente a digrignare mascella o denti e generalmente si verifica durante il sonno. Ciò può portare a vari problemi derivati, come dolore muscolare o mal di testa, ma perché si verifica?

Il bruxismo non è di per sé una malattia, ma è un sintomo di qualcosa di più generale, come lo stress. Le cause del bruxismo notturno e diurno, quindi, dobbiamo cercarle nel nostro ambiente di lavoro o familiare: non ci sono ragioni chiare per l'origine di questa patologia, ma è noto che ha molto a che fare con il livello di stress che soffriamo nella nostra vita quotidiana.

Il bruxismo notturno e diurno colpisce ugualmente le persone di entrambi i sessi, e anche tutti i tipi di persone indipendentemente dalla loro età o condizione sociale: bambini, anziani, atleti e sedentari, tutti possiamo soffrirne. Un modo efficace per controllarlo è attraverso uno stile di vita più rilassato e lontano da situazioni che ci causano ansia.

Diversi tipi di bruxismo notturno e diurno

Possiamo distinguere tra due tipi molto chiari di bruxismo, a seconda dell'ora del giorno in cui si verifica: da un lato abbiamo il bruxismo notturno, che si verifica durante il sonno, e che possiamo mitigare usando una stecca di scarico. Questi splint devono essere creati personalmente (non ci sono due protesi uguali) dal nostro dentista e la loro durezza deve essere adeguata a resistere alla pressione esercitata dalla mascella.

Il dentista prenderà le misure dei nostri denti attraverso uno stampo, poiché la stecca deve adattarsi perfettamente alla nostra bocca e alla posizione dei nostri denti per adempiere alla sua funzione e garantire riposo. La stecca di scarico è prodotta da questo stampo, che di solito è composto da resine sicure al 100% per il nostro corpo. Una volta fabbricati, in una seconda visita vengono apportate le regolazioni necessarie in modo che si adatti perfettamente ai nostri denti. Dopo questa visita, il dentista ti consiglierà sulle successive visite di regolazione della stecca.

D'altra parte abbiamo il bruxismo che si verifica durante il giorno, anche inconsciamente, mentre facciamo qualche attività. Dato che in molti casi non è possibile indossare una stecca di scarico durante le ore di veglia, è importante identificare quando soffriamo di bruxismo notturno e diurno, e a quale attività è correlato. In questo modo saremo in grado di gestire meglio lo stress che queste attività comportano e migliorare la nostra situazione.

I problemi che il bruxismo può causare

Il forte serraggio della mascella, sia che dormiamo o che siamo svegli, può portare all'usura dei denti e persino a possibili fratture dentali. In effetti, la maggior parte dei casi viene diagnosticata quando il dentista rileva un'usura anormale dello smalto dei denti. Ma questi non sono gli unici problemi che potrebbe riscontrare chi ne soffre. Ce ne sono infatti altri, apparentemente insospettabili e che molti attribuiscono ad altre cause ma che invece, molto spesso, sono conseguenze dirette del bruxismo, indipendentemente dal fatto che sia notturno oppure diurno: scopriamole.

Altri problemi derivati dal bruxismo notturno e diurno sono mal di testa e affaticamento quando ci svegliamo, tenendoci tesi durante la notte e non potendo riposare correttamente. Anche il dolore muscolare, sia nella zona del collo che della schiena, può essere indicativo di questa patologia.

Nel caso ci si accorga da uno qualsiasi dei sintomi menzionati in precedenza della presenza di una forma di bruxismo autonomamente, è fondamentale contattare un dentista o uno studio odontoiatrico di fiducia, il prima possibile. Solo dopo un’attenta visita in studio infatti, sarà possibile fare una stima dei danni che questa patologia sta per causare o ha già causato, ed agire di conseguenza. Un controllo dal dentista è doppiamente importante, perché oltre ad individuare la patologia questo potrà anche tenerla sotto controllo con il passare del tempo, osservandone gli sviluppi e l’eventuale peggioramento o cessazione.
Bruxismo notturno e diurno