coppia abbracciata

La prevenzione è importante!

Richiedi un check-up gratuito

CHECK-UP GRATUITO!
CHECK-UP GRATUITO!

Ponte dentale a bandiera

Ponte dentale a bandiera
Considerazioni teoriche: che cos'è un ponte dentale a bandiera?

Un ponte dentale a bandiera è una riabilitazione preventiva che sostituisce uno o più denti, supportato, fissato, trattenuto e stabilizzato alle strutture dentali rimanenti o negli impianti o nella loro combinazione che non può essere rimosso dal paziente. (Fisso)

I requisiti fondamentali di un ottimo ponte dentale a bandiera sono:

- funzione di ripristino

- avere buoni requisiti estetici

- essere biologicamente accettabile dai tessuti

- consentire una corretta igiene

- design corretto

- comfort del paziente

Quali sono le funzioni di un ponte dentale a bandiera?

- Protezione della polpa

- Stabilità posizionale

- Funzione occlusale

- Protezione gengivale

- Estetica

- Fonetica

Vantaggi del ponte dentale a bandiera

- Biologico: minore ritenzione della placca dentale, minore problema parodontale, ecc.

- Funzionale: supporta lo sforzo masticatorio dissociando le forze attraverso i denti fino all'osso.

- Stabilizza i denti vicini (prevenzione della migrazione) e quello degli antagonisti (prevenzione dell'estrusione).

Indicazioni: quando si può usufruire di un ponte dentale a bandiera

Quando il "terreno" lo consente, ovvero quando: la bocca è in buone condizioni, relazione corona-radice da 1 a 3, viene rispettata la LEGGE DI ANTE ("la superficie delle radici dei pilastri deve essere maggiore o uguale rispetto alle parti che devono essere sostituite da elementi intermedi "), quando si osservano abutment con un buon supporto osseo e una buona condizione parodontale.

Controindicazioni:

- ampie sezioni (antero-posteriori)

- giovani pazienti che non hanno ancora terminato il loro percorso di crescita: (il caso deve essere analizzato tramite radiografia per determinare se l'usura può essere eseguita o meno, a seconda che i denti in questione abbiano completato la loro formazione)

- pazienti anziani: (valutare radiograficamente se esiste o meno un riassorbimento osseo che comprometterebbe i denti da trattare)

- la derivazione delle forze sull'osso: supportato da denti (i monconi sono dentali, esiste un meccanismo "idrodinamico" di supporto da parte della membrana parodontale e dell'articolazione Alveolus dentale che deriva forze dall'osso)

- dente supportato da impianto

Indicazioni di un ponte dentale a bandiera articolato:

- denti del moncone con differente linea di inserimento

- ponte lungo (riceve forze diverse)

- uno dei pilastri è l'impianto

- un pilastro è debole

Materiale del ponte:

- metallico (è indicato solo nella zona inferiore)
- ceramica (indicato nel settore anteriore è estetico e funzionale, nel settore posteriore è utilizzato in piccole sezioni)
- metallo-plastico (il più grande inconveniente risiede nella pigmentazione che sta subendo il fronte estetico, a suo vantaggio diciamo che è economicamente più vantaggioso rispetto a quello della ceramica), e può essere in resine semplici, composte o ceramica

Ponte in ceramica in metallo

- Adesivi (ponti utilizzati nel settore anteriore inferiore con un terreno in perfette condizioni)
- intarsi
- corone parziali (il tessuto dentale viene salvato)
- corone totali (maggiore usura)

Le modalità di ritenzione sono per attrito da tensione (adatta la corona sul moncone, deve sempre essere cementata), avvitando (avvitare la corona alla radice, può o non può essere cementata). Il design, invece, può essere lineare, dritto, curvo o poligonale.

L'elemento intermedio è l'elemento che alla fine dà il ponte. È sospeso su una protesi fissa che sostituisce il dente mancante.

Requisiti del ponte dentale a bandiera

La superficie della terminazione pontica deve essere convessa in tutte le direzioni per facilitare l' igiene. La tasca gengivale deve essere aperta per consentire il passaggio della spazzola interdentale. L'elemento intermedio deve essere nella stessa linea retta che unisce i pilastri (linea di supporto), se fosse al di fuori di questa linea, le forze torsionali verrebbero esercitate sui pilastri.

L'aspetto occlusale dell'elemento intermedio dovrebbe essere più piccolo, riducendolo a spese del linguale. Il ponte dentale a bandiera ha tendenzialmente funzioni di ripristino, estetica e comfort e previene la migrazione dei denti vicini.

Ci sono situazioni speciali sulle protesi dentali in cui questi requisiti non possono essere soddisfatti:

· bordo residuo eccessivamente riassorbito

· paziente che accumula tartaro nel settore antero-inferiore

· protesi fissa immediata

Unità funzionali dell'elemento intermedio

Dobbiamo supportare l'elemento intermedio, correggere, conservare e stabilizzare.

Supporto

È necessario analizzare le forze che cadranno sull'elemento intermedio (direzione intensità e punto di applicazione), anche la lunghezza della sezione, nonché l'occlusione del paziente.

In questo modo deciderò di supportare 1, 2, 3, o 4 denti come abutment.

Fissaggio del ponte dentale a bandiera

Il tessuto dentale deve essere sano in modo da non affondare, l'analisi è simile a quella sopra descritta.

Ritenzione

Le forze che ricevono la sezione tentano di sfrattare il ponte dentale a bandiera. Fondamentale quindi l'analisi del supporto e anche della tipologia, prima di installare uno dei ponti dentali.

Stabilità

Le forze possono far sì che il ponte diventi vestibolare o linguale.
ponte dentale a bandiera